Parlare aiuta

“Noi, al Bhaktivedanta Manor, abbiamo cominciato a chiamare il maggior numero possibile di persone che conosciamo per sapere come stanno e di che tipo di aiuto potrebbero aver bisogno.”

Nel Regno Unito è stata lanciata l’iniziativa “Britain Get Talking”, Parlare aiuta. Dice un proverbio “Un problema condiviso è un problema dimezzato.”

Noi, al Bhaktivedanta Manor, abbiamo cominciato a chiamare il maggior numero possibile di persone che conosciamo per sapere come stanno e di che tipo di aiuto potrebbero aver bisogno. Un piccolo atto di gentilezza della stessa natura è venuto da un amico che mi ha detto: “Ho identificato tre persone a rischio con le quali sono in contatto.” Chiunque di noi può fare un paio di chiamate al giorno e, quando si chiama qualcuno, è molto importante non essere invasivi o predicare loro. La cosa migliore da fare è informarci umilmente sul loro benessere, ascoltarli con empatia e se necessario offrire il nostro aiuto. Ricordiamoci che il rispetto e la riservatezza sono molto importanti e generano fiducia. Nel caso che una persona riveli di essere sottoposta a coercizione mentale o che subisce degli abusi domestici, viene consigliato di contattare immediatamente i servizi sociali.

Molte persone sono a casa e vivono circostanze ed emozioni difficili e anche lutti, e nei quali la famiglia, gli amici o i conoscenti delle persone malate non possono visitarli in ospedale o essere al loro fianco nei loro ultimi momenti. Potremmo unirci a dei gruppi di preghiera online, condividere della saggezza dalla Gita, o semplicemente inviare un messaggio che esprima le nostre condoglianze e se necessario il nostro aiuto. In ogni casi è la gentilezza e la compassione che fanno la differenza.

Questi sono tempi difficili, c’è molta incertezza. Gli scienziati stanno facendo fatica per cercare di capire il Corona Virus e chi è vulnerabile è ad alto rischio. I politici stanno lavorando duramente per fermare la sua diffusione. L’economia ne sta soffrendo e non sappiamo quando tutto questo finirà. Ciò di cui possiamo essere certi è che dei piccoli atti di gentilezza possono aiutare. Quindi, sia che voi stiate cucinando per migliaia di persone o semplicemente volete chiamate un amico, impegnarvi come devoti nell’aiutare gli altri è uno dei modi migliori per aiutare voi stessi in questi momenti difficili.

Gauri das

L’Associazione “Sole e Luna” ex “Akhet-Aton” è un’Associazione con tante Associazioni dentro, una delle quali è “Sraddhavan”… quest’ultima non è un’Associazione direttamente collegata alla missione ISKCON di Manonatha Prabhu… però alcuni di noi membri della Sraddhavan sono aspiranti discepoli di Manonatha, alcuni di noi sono discepoli di altri guru e/o altre math, alcuni di noi seguono una spiritualità libera o “new age”, fra noi c’è una cattolica vegetariana e un seguace della la tradizione buddhista cino-giapponese.

Rispondi