Il fascino del cuore

Arrivai da te con il treno. Appena ti vidi notai subito gli occhi tristi, eri un po trasandato nel vestire, parlavi e dicevi poche parole. Ma eri la’e aspettavi me. Un po per volta riuscii a scalfiggere quella tua corazza di diffidenza e timidezza. La vita ti aveva inferto fendenti che ti avevano colpito nel tuo punto debole: il cuore. Tradimenti, storie trasgressive, donne che vedevano in te solo un compagno di giochi. Ma il gioco dura finché non sei tu che lo conduci. Le tue qualità sono: una mente brillante, la tua curiosità del sapere, la delicatezza nel trattare cose e persone. La troppa tua bontà che a volte ti rende fragile e succube degli eventi..che altri decidono per te…lasciandoti deluso e scontento. Ora io vengo da te…tu sei felice con me…riesci a esternare le tue emozioni e ti sento sincero quando mi dimostri il tuo affetto come solo tu sai fare. E quando me ne vado mi commuovi perché con le parole e con i gesti capisco che ti dispiace…..tanto… Tenerezza provo per te…quando ti abbandoni e ti distendi…appoggiando le tue gambe sulle mie in un gesto molto intimo e complice…e io…non vedo.il.tuo viso, vedo solo.il.tuo cuore che mi affascina…e mi trasporta sulle onde di un vaggio che e un sogno…un delicato bocciolo….. un delicato profumo di rosa…un segreto da tenere racchiuso nel cuore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.