“Non c’è abbastanza carne per tutti”. Bill Gates scommette sui sostituti

https://goo.gl/ZhS1AH

Gates spiega come sarebbe opportuno arrivare ad un dimezzamento nelle nazioni che ne utilizzano di più, in primis gli Usa che registrano un consumo di 117 kg all’anno pro-capite. Tuttavia non è ottimista sulla propensione dei “carnivori” a fare passi indietro nei propri stili di vita. Del resto, ricorda ancora Mr. Microsoft, più le diverse aree del mondo escono dal sottosviluppo più aumentano la loro domanda di carne; e più questa aumenta più cresce il tributo pagato al pianeta in termini di costi ambientali. Un circolo vizioso che va interrotto, sostiene Gates. I sostituti della carne potrebbero allora essere una soluzione: l’ex signore del software spiega di essersi un giorno sottoposto ad un test di assaggio e di non aver trovato differenza tra la vera carne di pollo e quella ricavata da vegetali lavorati con tecniche innovative: stesso gusto, stessa consistenza, stesso aspetto. “Ci sono molte nuove aziende che hanno accettato questa sfida – sottolinea Gates – Stanno producendo carne di pollo e di bovino e perfino uova partendo dai vegetali. E’ una ricerca pionieristica, ma promette bene”.

Un famoso carnivoro dichiara: “Mangiare carne fa male, ma soprattutto non conviene”:

https://goo.gl/djtrvG

Renzo&Massimo

P.S.: ecco la carne vegetale di Bill Gates www.beyondmeat.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.