I SOGNI DI ALICE: LE “NON-QUALITA’ E I “NON COMPLEANNI”

La persona ricca vive della tua invidia, i denari soddisfano i bisogni creati da una società che non vive di ideali, ma propone modelli da imitare.
Nessuno doveva trattenere nell’animo suo odi o rancori.
Le persone sensibili, ogni tanto, con piccoli voli di fantasia, riescono ad accettare ciò che nel presente non li avvince, anzi li costringe….
Con un balzo poderoso ti incanta e ti cattura, anche se è un re che ha perso la corona.
I timori di presagi tristi e ameni che tradiscono pensieri, feriscono di più di sospiri ed espressioni.
Sotto questo cumulo di sciocchezze che è l’esistenza, qualcosa si può ancora salvare: valori a cui nessuno da’ importanza e che invece donne vere gelosamente custodiscono.
In noi stava nascendo un sentimento diverso e più forte che assomigliava molto all’amore.
Alcune sere, le trascorrevamo seduti sulla sabbia, vicini vicini, tenendoci abbracciati forte e scambiandoci promesse, che difficilmente avremmo potuto mantenere.
Ripenso a quei momenti ogni qualvolta mi ritrovo a dover affrontare una situazione difficile.
Nasce in me la forza per superarla e di abdare avanti.
Non abbiamo saputo conservare ciò che ci avrebbe reso perfetti per quel piccolo vizio, per un’imperfezione che poteva essere smascherato o nascosto, nell’infinito mondo delle rarità, sotto un velo d’umilta’.
Persona strana, sono io.
Le mie debolezze ti affascinano perché mi vedi sempre bambina,diversa dalle altre.
Alle volte, però, mi ritrovo smarrita in mezzo a un branco di lupi.
A volte, rincorro nuvole rosa, il mio cuore accelera i battiti e come Alice, mi ritrovo nel Paese delle Meraviglie a vivere, ciò che non è, a volere ciò che non posso avere, a vedere trasformate belve in mansueti agnelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.