Dietro una finestra

Camminando per le vie del mio paese mi accorgo di essere spiato da mille occhi, alla finestra non c’è nessuno, almeno credo, ma in verità dietro quelle persiane scolorite si nascondono occhi stanchi di anziani che il loro passatempo e guardare chi passa, non guardano per cattiveria oppure per criticare, assolutamente no, guardano per il semplice fatto che sono soli in casa.

Mangiano un pasto veloce, un pasto povero, e poi? guardare la televisione si stancano e uscire per strada le loro stanche e deboli gambe ormai non reggono il peso del loro corpo, per cui si siedono dietro le finestre semi chiuse e guardano fuori, magari guardano il vuoto, e pensano quando erano giovani e la gioventù e volata via senza neanche accorgersene, gli sono rimasti gli’occhi per guardare il mondo dietro una anonima finestra…

 

per cui non mi da nessun fastidio se camminando sono osservato, anzi sono utile a questi anziani che un giorno anch’io sarò dietro a una finestra osservando il mondo che cammina, soltanto la presenza e di aiuto morale a chi non può uscire di casa, ne sono felice che anche nel mio piccolo sono utile in qualche cosa, in questi momenti mi sento pieno di energia positiva, vorrei darla a chi mi osserva da lontano e poterli aiutare, dargli la forza di farli uscire di casa e poterli portare a passeggio con me… amo la vita e amo chi la vive senza risparmiarsi per gli’altri..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.