« La fame fisica è il simbolo di tutti gli appetiti e di tutte le bramosie. Quanti tipi di fame gli esseri umani sono spinti a soddisfare! Fame di piaceri, di potere, di gloria, di vendetta… Il loro stomaco astrale è insaziabile! E sono rari quelli che, cercando di soddisfare tutti quegli appetiti, si rendono conto che, invece di nutrirsi, stanno sacrificando qualcosa di estremamente prezioso in loro, delle particelle di vita divina, per qualche minuto di soddisfazione.
Potendo mettere sul piatto di una bilancia ciò che si guadagna soddisfacendo tutte le proprie voglie, e sull’altro piatto ciò che si perde se non si cerca di controllarsi, si potrebbe constatare che si è perduto quasi tutto e guadagnato estremamente poco. Non si pensa mai che le sensazioni, anche le più forti e le più gradevoli, si cancellano o si dimenticano (quel che si è mangiato ieri, oggi non conta più), ed è così che ci si prepara un’esistenza di povertà e carestia spirituali. »

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.