« Mettete nella vostra mente, nel vostro cuore e nella vostra anima un ideale sublime, un ideale che forse non realizzerete mai. E non pensiate che il perseguire un tale ideale sia scoraggiante. Al contrario. Analizzatevi: come vi sentite quando avete ottenuto ciò che desideravate? Per un momento siete soddisfatti, ma poi?… A partire dall’istante in cui non avete più sforzi da fare per raggiungere un nuovo obiettivo, perdete il vostro slancio e, a volte, anche il gusto di vivere. Allora, datevi un obiettivo che non raggiungerete mai, e rimarrete sempre svegli, attivi, entusiasti.
Nei suoi pensieri e nei suoi desideri, l’essere umano ha possibilità infinite; nel mondo dell’anima e dello spirito non ci sono limiti per lui. Se sente dei limiti, è perché egli stesso si è limitato. È quindi coscientemente che dovete essere capaci di nutrire un ideale irrealizzabile: a poco a poco sentirete che, grazie ai vostri desideri e ai vostri pensieri, riuscirete a elevarvi molto in alto nello spazio; là, raggiungerete gli esseri e gli elementi che sono in corrispondenza esatta con quei desideri e quei pensieri: li attirerete a voi e ve ne nutrirete. »

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.