Continuano a calare gli immigrati in Italia

I migranti diminuiscono, rovesciando un trend di alcuni decenni. Lo si legge nel 29mo Rapporto Immigrazione 2020 di Caritas italiana e Fondazione Migrantes, intitolato “Conoscere per comprendere”. Un volume che fotografa i vari aspetti della vita di 5.306.548 persone che risiedono da tempo in Italia, l’8,8% della popolazione. Romania, Marocco, Albania, Cina, Ucraina e India sono i primi Paesi di provenienza. Meno nascite e acquisizioni di cittadinanza.

Dal 2018 al 2019 vi sono stati appena 47 mila residenti e 2.500 titolari di permesso di soggiorno in più, insieme ad un calo delle nascite di figli di immigrati, da 67.933 nel 2017 a 62.944 nel 2019.

Scendono anche le acquisizioni di cittadinanza, da 146 mila nel 2017 a 127 mila del 2019. Inoltre si conferma la tendenza all’inserimento stabile con il 62,3% dei permessi a lunga scadenza. Appena il 5,7% sono i permessi collegati all’asilo e alla protezione internazionale, solo l’1,5% quelli per studio.

….continua su (clicca qui)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.