Un pensiero

« Da troppo tempo la scienza ha preso la via dell’analisi: separare, tagliare, sezionare… Certo, ogni tanto è necessario analizzare questo o quel particolare, ma la sintesi è l’unico metodo veramente utile e ricco, perché solo la sintesi vivifica; con l’analisi, invece, ci si limita e ci si riduce sempre più. Si può dunque dire che che l’analisi tende verso la morte, mentre la sintesi tende verso la vita… Eccone una dimostrazione. Che cosa fa la madre? Per formare il suo bambino, raggruppa miliardi di elementi: il bambino è la sintesi vivente che si muove, che mangia e parla. Più avanti, quando giunge l’ora dell’analisi, ogni particella del corpo se ne va a raggiungere la regione da cui è venuta: la terra, l’acqua, l’aria, il fuoco… Esattamente come le lettere tornano nel casellario del tipografo.
Perciò, se vi accanite sempre ad analizzare, a disgregare e a smontare le cose e gli esseri, vi avviate verso la morte, la morte spirituale. »

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.