Un pensiero

« Avendo paura di smarrirsi, molte persone non hanno alcun desiderio di avventurarsi nel mondo spirituale, poiché in quel mondo a volte è difficile individuare la via da seguire. È vero che lì ci si può smarrire, esattamente come ci si può perdere in mare se non si dispone di una bussola. Ma anche nella vita spirituale si può avere una bussola, e il giorno in cui si arriva in porto, si rimane abbagliati. D’altronde esistono dei mezzi per orientarsi anche senza vedere il cammino. Che cosa vedono gli occupanti di un sottomarino per orientarsi nelle profondità del mare? Niente, ma il sottomarino è munito di apparecchi che forniscono al comandante – che le sa interpretare – le indicazioni necessarie, e il viaggio si svolge senza incidenti.
Ebbene, l’essere umano è paragonabile a un sottomarino: interiormente possiede degli apparecchi che gli permettono di orientarsi. Tuttavia quegli apparecchi sono arrugginiti perché egli non li ha utilizzati per diverse incarnazioni, oppure sono inaffidabili a causa della vita disordinata che egli ha vissuto, e ora sta a lui renderli nuovamente in grado di funzionare. »

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.