Covid, il pericolo (a volte sottovalutato) dell’aerosol

covid aereosol

Da ilfattoquotidiano.it

È stato pubblicato uno studio sull’epidemia scoppiata a fine gennaio 2020 a bordo della nave da crociera Diamond Princess, dove su 3.711 persone imbarcate circa 770 si infettarono. I ricercatori sono giunti alla conclusione che oltre la metà dei contagi sulla nave furono causati dalla trasmissione airborne

Il ruolo nella diffusione del Covid19 tramite aerosol – particelle sotto il micron di grandezza – è stato sottovalutato ad inizio pandemia, e lo è purtroppo ancora oggi. È stato pubblicato uno studio sull’epidemia scoppiata a fine gennaio 2020 a bordo della nave da crociera Diamond Princess, dove su 3.711 persone imbarcate circa 770 si infettarono. I ricercatori sono giunti alla conclusione che oltre la metà dei contagi sulla nave furono causati dalla trasmissione airborne, ovvero tramite aerosol, a seguito sia di contatti ravvicinati che a distanza. Quindi non solo i classici droplet (goccioline di saliva che posso arrivare a 5 micron e sono estremamente più grandi rispetto all’aerosol.

L’agenzia federale americana per la tutela della Salute (Cdc, Centers for disease control and prevention) ha pubblicato, da qualche giorno, nuovi dati che dimostrano come l’utilizzo delle mascherine possa ridurre significativamente la trasmissione del virus, sino a oltre il 95%, ma solo se correttamente indossate. Le mascherine ffp2 sono ottimali, ma anche la maschera chirurgica se strettamente annodata intorno alle orecchie, o meglio una doppia maschera, chirurgica e di stoffa. Per comprendere meglio queste ultime pubblicazioni abbiamo rivolto alcune domande ad Antonio Cassone, già direttore di Malattie Infettive dell’Istituto Superiore di Sanità, e membro dell’American Academy of Microbiology.

Continua a leggere su ilfattoquotidiano.it

https://ift.tt/3usNJrw

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.